2 thoughts on “Controllo fauna selvatica nel Parco

  1. la presenza dei cinghiali in quantita’ presso vocabolo campolagno a S.Liberatore di Collestatte ha praticamente fatto scomparire istrici, tassi, ghiri, scoiattoli e tra un po’ scompariremo anche noi ……ci vuole buon senso nel ripopolamento , e’ stata invece prodotta una carneficina di altre specie per far divertire i cacciatori , che , tra l’altro, quando vengono a far strage e a far urlare cani e cinghiali dilaniati, ci procurano altre angosce che questi luoghi non meritano e non vogliono avere e impediscono a noi di uscire di casa perche’ ci circondano
    i corvi, divoratori, hanno fatto scomparire la frutta dagli alberi e le rondini dal cielo, non si vede piu’ neppure un rapace ,
    ma voi ” tutelatori ” ve ne siete accorti O NO !!!!!

  2. Cerchiamo di fare il possibile con le poche risorse disponibili e nel rispetto delle normative vigenti .. Grazie per il commento … probabilmente un interesse maggiore ed attivo della popolazione del Parco può diventare la vera “spinta” per ottenere qualcosa in favore del territorio …

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.